Vinitaly: la crescita esponenziale del vino made in Italy

Dal 9 al 12 Aprile 2017 si è svolta la fiera vitivinicola più importante nel nostro territorio: il Vinitaly.

La fiera, storicamente situata nel Veronese, ospita cantine e grandi marchi vinicoli di tutta Italia, suddividendoli nelle proprie regioni di appartenenza, così da identificarne le specifiche qualità dei prodotti.

Con più di 4.270 aziende espositrici da 30 paesi, Vinitaly si conferma il più importante salone internazionale per il vino e i distillati ma, suprattutto, anche momento di riflessione fondamentale per il settore vitivinicolo nazionale ed europeo. Infatti, quest’anno, il Vinitaly ha registrato presenze da record con più di 128 mila partecipanti da ben 142 nazioni, con un continuo aumento a livello internazionale.

Continua a leggere

Performance su Twitter: come monitorarle?

 “Ogni parola, foto, video e follower può avere un impatto.” (Twitter Analytics)

Analytics è il termine con cui ci si riferisce ai dati e alle statistiche che riportano le performance della pagina social della tua cantina, che sia Facebook o Twitter, di cui vi parliamo in questo articolo.

Le statistiche di Twitter, come quelle degli altri social network, ti aiutano a capire in che modo i contenuti che condividi su Twitter facciano crescere il tuo business, e soprattutto quanto i tuoi sforzi vengano ripagati: se i tuoi tweet non funzionano, cioè non raggiungono gli obiettivi che ti sei posto, allora devi cambiare qualcosa.

Ora, abbiamo un’enorme quantità di dati a nostra disposizione, basta solo usarli al meglio! Il primo passo ideale è sapere quali dati sono utili al nostro scopo ed analizzare le proprie performance in modo adeguato, il più semplicemente possibile.

In particolare, su Twitter, la performance della tua pagina è rappresentata dall’ engagement, che è composto dall’insieme di interazioni dei tuoi follower: like, Retweet, “segui”, impressioni, preferiti, uso o ricerca del tuo hashtag, ricerca del tuo profilo, e risposte ai tuoi Tweet. Tutte queste interazioni hanno un significato ed una risonanza diversi, ad esempio:

  • i Retweet indicano che il tuo Tweet è stato decisamente interessante per il follower, tanto da condividerlo e farlo conoscere anche alla propria cerchia di seguaci;
  • i Like, invece, sono di solito un segno di apprezzamento, e quindi più “deboli” dei Retweet, ma comunque di valore.

Entrambe queste metriche stanno sotto il macro-termine “engagement”, ma portano a conclusioni diverse. Un’atra cosa ancora è l’ “engagement rate”, cioè il numero di interazioni diviso per le impressioni: le visualizzazioni del Tweet che hanno portato un risultato.

Tutte le informazioni riguardo l’engagement della pagina Twitter della tua cantina sono monitorate su scala mensile dal social network, che ti mostra i risultati che hai ottenuto, i tuoi Tweet migliori,  gli influencer nell’ambito vitivinicolo, ecc.
E trovi anche le statistiche relative ad ogni singolo Tweet, così sai esattamente quanti utenti di Twitter hanno visualizzato, ritwittato, messo Mi piace e risposto a ogni Tweet.

Quali sono i benefici di avere così tanti dati a propria disposizione?

  1. Conoscere la propria audience
    Sapere quali sono gli utenti che ti seguono su Twitter, scoprire l’andamento dei follower, i loro interessi, i dati demografici che li riguardano, è di vitale importanza per poter indirizzare meglio le informazioni da pubblicare. Se conosci il tuo target, pubblichi ciò che gli interessa e aumenti le tue performance nel tempo.
  2. Twittare nel momento migliore
    Perchè il tempismo è importante? Perchè ti permette di comparire nella bacheca dei tuoi follower al momento giusto, così da dare maggiore visibilità a ciò che pubblichi ed aumentare ancora di più le performance dei tuoi tweet.
  3. Replicare i tuoi successi
    Quando trovi la formula efficace migliorala, non cambiarla!
    Per ogni Tweet che pubblichi, puoi monitorare sia il tasso di interazione che il numero di visualizzazioni e interazioni della pagina. Inoltre, cliccando sul singolo Tweet, si possono vedere informazioni più specifiche sulle interazioni, così da poter capire e replicare ciò che ha funzionato sui Tweet con maggiore engagement. Quando scopri cosa ha maggiore risonanza tra il tuo pubblico, puoi iniziare a twittare contenuti simili!

L’importante per una buona performance, prima del monitoraggio, è avere degli obiettivi chiari ed un “piano d’azione”. Senza di questo si rischia di sprecare energie e di non vedere risultati positivi dai propri sforzi.