Siete un Toro o un Asino? L’identità del marchio.

Il concetto di brand abbiamo capito che è fondamentale in ogni business ed in particolare in quello del vino. Certamente in questo mercato la qualità fa da padrona, ma senza un forte marketing ( no – non è una brutta parola ) si rischia che non venga conosciuta dagli appassionati consumatori. Il primo elemento di cui vi abbiamo parlato è proprio il nome: scoprite com’è nato il Manzoni bianco “Madre” nel nostro articolo Come chiamare un vino: anche il naming è marketing. Il nome del vino o della cantina possono avere diverse caratteristiche che abbiamo analizzato qui, le quali sono strettamente legate al logo altro importante elemento che definisce il brand di un business.

Iron-Grill-Restaurant-Brand-Identity-by-End-of-Work-Sydney-Australia

Ma l’identità di un brand come si crea? Si decide? Cresce insieme all’azienda? Continua a leggere

Cos’è il ToV e perchè è importante?

Spesso parlando di marketing incontriamo questo acronimo ToV che in inglese sta per “Tone of Voice”. Alla solita domanda di traduzione io rispondo sempre “volete la traduzione letterale o il significato?” Chi conosce bene l’inglese sa anche molto bene questa sottile differenza che caratterizza tutte le traduzioni. La traduzione letterale di “Tone of Voice” infatti è molto semplice: “tono di voce”. Ma se andiamo sul significato è lì che la spiegazione si

Continua a leggere

Il blog: un ponte di comunicazione tra impresa e clienti

vino-y-social-media.jpg

Come abbiamo già analizzato in precedenza, la presenza online per un’azienda di vino diventa ogni giorno più importante. Ma che tipo di presenza possiamo creare quando entriamo nel mondo online?

Tra gli esempi già citati, possiamo aprire una piattaforma e-commerce o entrare nel mondo social network con innumerevoli potenzialità, spesso che richiedono pazienza e tempo, ma anche conoscenza e studi: l’improvvisazione infatti non paga mai. Spesso però questo non basta. Questo tipo di piattaforme necessitano

Continua a leggere

Ferrari Trento: storia, tradizione e innovazione

Il mito Ferrari nasce nel 1902 da Giulio Ferrari e dal suo sogno di creare in Trentino un vino capace di confrontarsi con i migliori Champagne francesi. Ferrari inizia a produrre un vino esclusivo, di qualità e riservato ai pochi. Solo nel 1952, Bruno Lunelli, proprietario di un’enoteca e poi successore di Giulio Ferrari, decide di aumentare la produzione di questo vino, ma senza mai scendere a compromessi con la qualità. Ora l’azienda è gestita dalla terza generazione della famiglia Lunelli ed ha obiettivo di innovare nel solco della tradizione, portando Ferrari nel mondo quale ambasciatore dell’Arte di Vivere Italiana.

Nel nostro articolo vogliamo presentarvi proprio la comunicazione social di questo vino rinomato, che riesce davvero a Continua a leggere